All fields are required.

Close Appointment form

La TermoAblazione a Radiofrequenza (RFA) è un trattamento mini-invasivo che viene utilizzato in alternativa alla chirurgia quando questa non risulta una buona opzione per il paziente. Il trattamento prevede l’introduzione, Guidato da Tecniche di Imaging (Tac o Ecografo ), di un ago-elettrodo nella lesione tumorale e l’erogazione di energia ad alta frequenza che riscalda e distrugge il tumore.

L’ago elettrodo per migliorare le performance è raffreddato internamente mediante la circolazione forzata di acqua fredda che evita il fenomeno della carbonizzazione aumentando il volume di ablazione. La RFA può essere utilizzata per il trattamento di noduli benigni della tiroide e per alcuni tumori del fegato, osso, rene e polmone distruggendo le cellule tumorali e preservando il tessuto sano. È, comunque, il medico che dovrà stabilire se la RFA è il trattamento più appropriato.

Figura4-1024x723

Nella tecnica di ablazione con Radiofrequenza, la corrente fluisce dalla punta dell’elettrodo raffreddato inserito nel tumore ad un o più piastre  applicate esternamente alla cute del paziente.

L’aumento della temperatura anche in zone non ha diretto contatto con l’ago è favorito dal fatto che l’elettrodo è un dispositivo raffreddato mediante la circolazione forzata di acqua fredda sterile all’interno dell’elettrodo stesso.

Questo accorgimento previene l’aumento della temperatura delle zone di tessuto intorno all’elettrodo al di sopra dei 100°C ed impedisce la carbonizzazione del tessuto che è uno dei maggiori fattori limitanti alla diffusione del calore nelle tecniche ablative.